vacanze maremma toscana

Vacanze nella Maremma toscana: cosa non perdere assolutamente

L’Italia è bellissima da nord a sud, ma la Toscana… per me ha quel qualcosa in più!
Sarò un po’ di parte (giusto un pochino… 😉 ) visto che sono nata qui, ma la Toscana ha davvero tanto, tantissimo da offrire: borghi storici, spiagge selvagge, campagne sterminate, paesaggi mozzafiato, buon cibo, ottimo vino… le ragioni per visitarla sono davvero infinite.

Esiste una zona della Toscana però, meno conosciuta e battuta dal turismo di massa, che non ha niente da invidiare alle grandi città d’arte come Firenze o Siena: in questo post voglio parlarvi della Maremma, la Toscana più vera e autentica. Ci siete mai stati?

La Maremma toscana è un’ampia area che racchiude dune e spiagge, grandi pinete e riserve naturali, è la destinazione ideale per quei viaggiatori che amano il turismo lento e attività a contatto con la natura, come escursioni a cavallo, trekking o immersioni, o anche solo per chi ama rilassarsi in un incantevole agriturismo in campagna, lontano dal caos e dal tran tran quotidiano.
 

Cosa vedere in Maremma: le spiagge più belle

Noi toscani, quando decidiamo di andare a fare un tuffo in acque cristalline, puntiamo sempre verso la Maremma: in provincia di Grosseto si trovano alcune delle spiagge più belle della regione (e non solo). Quelle da non perdere secondo me? La Spiaggia della Feniglia, soprattutto per la stupenda pineta alle sue spalle facente parte della Riserva Naturale Duna Feniglia, dove è possibile avvistare anche dei dolcissimidaini! Se amate gli scogli e l’acqua color turchese, invece, le spiagge del Monte Argentario e delle isole dell’Arcipelago Toscano sono ciò che fa per voi: l’estate scorsa sono stata per la prima volta all’Isola del Giglio e a Giannutri, riserva marina protetta, e me ne sono innamorata.
La mia spiaggia preferita in assoluto della Maremma, però, è quella di Cala Violina, una stupenda spiaggia selvaggia circondata dalla Riserva Naturale delle Bandite di Scarlino. Per raggiungerla si deve lasciare l’auto nel parcheggio adibito e camminare per circa 1.5 chilometri attraverso la pineta, per questo è consigliabile indossare scarpe comode. Il parcheggio ha una capienza limitata e si riempie facilmente, quindi vi suggerisco di arrivare prestissimo al mattino. La spiaggia è completamente libera e non vi sono servizi di alcun tipo, se non un piccolo chiosco nella pineta che vende bibite e cibo. Un vero e proprio paradiso naturale. 
 

vacanze maremma toscana
Isola del Giglio

vacanze maremma toscana
La pineta di Cala Violina

 

Cosa vedere in Maremma: i borghi del tufo

Pitigliano, Sovana e Sorano sono dei borghi magici fatti di angoli fioriti, scorci da fiaba e casette antiche che sembrano formare un tutt’uno col contesto naturale in cui si trovano. Tra le tre, Pitigliano – conosciuta anche come La Piccola Gerusalemme per la storica presenza di una comunità ebraica ed inserita nella lista dei Borghi più Belli d’Italia – è il borgo più suggestivo grazie alla sua posizione davvero spettacolare su uno sperone di roccia tufacea, ma anche Sovana e Sorano meritano assolutamente una visita: oltre ad essere due paeselli incantevoli, appena fuori dai due borghi si trovano le famose Vie Cave, che conducono alla scoperta delle necropoli etrusche circostanti.
 

—> TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Foliage in Toscana, i magici colori di Isola Santa <—

 

vacanze maremma toscana
Lo skyline di Pitigliano

 

Cosa vedere in Maremma: le terme naturali

Saturnia è famosissima per il suo centro termale all’interno di un lussuoso SPA & Golf Resort, ma a soli 3 chilometri dal paese si trovano anche le Cascate del Mulino, una serie di piscine termali naturali scavate nella roccia su più livelli che sorgono vicino a un antico mulino. Le cascate sono sempre aperte e a ingresso libero, ed è possibile goderne tutto l’anno e in qualunque ora della giornata visto che l’acqua ha una temperatura costante di 37°C. L’unica nota dolente di questa meraviglia? Le cascatelle sono sempre molto affollate, quindi vi consiglio di venire qui molto presto al mattino e di evitare il fine settimana.
 

vacanze maremma toscana
Le Cascate del Mulino, le terme libere di Saturnia

 

Cosa vedere in Maremma: il Giardino dei Tarocchi

Il Giardino dei Tarocchi di Capalbio è una chicca da non perdere. E’ stato ideato dall’artista e scultrice francese Niki De Saint Phalle, ed è ispirato al Parc Güell di Barcellona. Il straordinario giardino è popolato di bizzarre creazioni intrise di simbologia esoterica e ispirate alle figure degli Arcani Maggiori dei tarocchi. Quello del Giardino dei Tarocchi è un mondo magico e strabiliante, dove acciaio, vetro, specchi e ceramiche dai colori sgargianti si mischiano e si fondono in una dimensione sospesa tra sogno e realtà, a libera interpretazione del visitatore. Per volontà stessa dell’artista, infatti, non sono previste visite guidate o percorsi prestabiliti, in modo che ogni visitatore possa vagare liberamente e perdersi in questo labirinto onirico e psichedelico.
 

vacanze maremma toscana
Giardino dei Tarocchi

vacanze maremma toscana

 

E VOI SIETE MAI STATI NELLA MAREMMA TOSCANA?
QUALI BORGHI AVETE VISITATO? QUAL E’ LA VOSTRA SPIAGGIA PREFERITA?
AVETE MAI VISITATO IL GIARDINO DEI TAROCCHI? FATEMI SAPERE NEI COMMENTI!

AEREO

 

Rimani aggiornato sull’uscita dei nuovi post e dei nuovi concorsi per viaggiare gratis:

 

Vacanze nella Maremma toscana: cosa non perdere assolutamente

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.