Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole

Tre giorni tra le isole di Stoccolma, la capitale della Scandinavia

Dopo più di due anni, finalmente sono tornata in Scandinavia!
Grazie a un’ottima offerta della compagnia low-cost Norwegian, sono riuscita ad organizzare un weekend lungo a Stoccolma senza spendere cifre esagerate.
Nonostante il Nord Europa non sia mai stato tra le regioni che “mi chiamano”, devo dire che Stoccolma emana un’atmosfera particolarmente magica, sensazione che non ho ritrovato, per esempio, nella “sorella” Copenaghen.

In tanto mi avevano parlato bene della cosiddetta Capitale della Scandinavia, e le mie aspettative non sono state per niente deluse, anzi.
Forse non è diventata la mia città europea preferita, ma Stoccolma mi ha davvero fatto un’ottima impressione: pulita, ordinata, con un occhio di riguardo all’ambiente e rispetto per il prossimo. Una città in cui i mezzi funzionano alla perfezione, in cui ti senti al sicuro, e dove la qualità di vita è alta.
Insomma, Stoccolma ha tutto quello che ci si aspetta da una grande città del Nord, ma con quel “qualcosa in più” che non so ben spiegare.

Sarà merito di quella luce fredda, ma terribilmente affascinante, che la avvolge nelle giornate di sole? 

O magari del dolce profumo dei kanelbullar appena sfornati? 
 

Tre giorni a Stoccolma: Kungsholmen

Noi abbiamo iniziato la scoperta di Stoccolma dall’isola di Kungsholmen, una zona perlopiù residenziale con un bellissimo lungolago dove passeggiare nelle giornate illuminate dal timido sole svedese.
L’edificio più importante di Kungsholmen (e in generale uno dei più visitati di Stoccolma) è la Stadshuset, ovvero il municipio.

Se esternamente l’edificio della Stadshuset appare austero e non particolarmente affascinante, il cortile interno vi sorprenderà grazie all’eleganza delle piante rampicanti che ricoprono le pareti. E’ possibile visitare l’interno del municipio partecipando a delle visite guidate: è proprio nella Stadshuset che si tiene il famoso ricevimento dei Premi Nobel! 

Noi abbiamo preferito limitarci a passeggiare nel parco di fianco all’edificio, lo Stadshusparken, e a scalare i 365 gradini che portano alla terrazza della torre panoramica, alta 106 metri. Dall’alto della torre si gode di una vista panoramica mozzafiato sulle isole principali di Stoccolma, tra cui la bella Gamla Stan!
 
Orario apertura Torre del Municipio: maggio e settembre 09:10-15:50; giugno, luglio, agosto 09:10-17:10; ingresso permesso a gruppi di max 30 persone ogni 40 minuti circa.
Costo ingresso: 50 sek (circa 5 euro)

 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
Il cortile interno della Stadshuset, chissà che spettacolo in pieno autunno!

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole

 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
La moderna Stoccolma vista dalla Torre del Municipio

 

Tre giorni a Stoccolma: Gamla Stan

Il centro storico di Stoccolma si sviluppa sull’isola di Stadsholmen, più comunemente chiamata Gamla Stan, ed è uno dei più deliziosi che abbia mai avuto il piacere di visitare!
Nonostante la grande calca di gente, si respira un’atmosfera fiabesca e incantata che fa viaggiare la mente verso epoche lontane. Gli edifici storici curati ed eleganti, le stradine medievali acciottolate, i caffè accoglienti dove fare la fika (so che a noi italiani fa ridere, ma si chiama così la pausa caffè-merenda in Svezia!) sembrano usciti direttamente da un favola.

 

—> TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Cosa vedere ad Amsterdam, la città delle bici e dei canali <—

 
Durante i nostri giri a Gamla Stan, noi ci siamo goduti l’armonia architettonica degli edifici storici e il bel tempo semplicemente passeggiando tra le viuzze del centro. In particolare consiglio di vedere, almeno dall’esterno, il palazzo del Parlamento Svedese, il Palazzo Reale, e la Storkyrkan, ovvero la cattedrale di Stoccolma. Intorno alle 12:15 presso il Palazzo Reale è anche possibile assistere al cambio della guardia: noi abbiamo dovuto rinunciare, non potete immaginare la quantità di gente presente!
Immancabile invece uno scatto da condividere sui Instagram a Stortorget, la piazza principale del centro con gli iconici palazzi colorati in verde, rosso e arancio.

 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
Passeggiando verso Gamla Stan

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
Particolari di Stortorget

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole

 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole

 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole

 

Tre giorni a Stoccolma: Skeppsholmen

Skeppsholmen, ovvero l’ “isola delle barche”, è un’oasi di pace nel bel mezzo di Stoccolma. L’isola era proprietà della Marina militare svedese fino al XIX secolo e adesso ospita alcuni musei, tra il famoso Moderna Museet, la galleria dedicata all’arte moderna con opere di Picasso, Dalì e Andy Warhol, oltre a quelle di artisti scandinavi ancora poco conosciuti.
L’isola è collegata al quartiere di Norrmalm tramite un ponticello, lo Skeppsholmbron, su cui vale la pena fermarsi per qualche scatto particolare con la famosa corona dorata e lo skyline della città sullo sfondo.

 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
Vista dallo Skeppsholmbron

 

Tre giorni a Stoccolma: Djurgården

Djurgården è sicuramente uno dei must di Stoccolma! Un tempo era la riserva di caccia del re, ma adesso oserei quasi definirla come l’ “isola dei balocchi”. Qui infatti, oltre a un’immensa area verde in cui vi consiglio di passare un po’ di tempo se c’è il sole, si trovano alcune delle attrazioni più interessanti di Stoccolma, in primis il Museo Vasa e il Museo Skansen

Il Vasamuseet è stato creato appositamente per ospitare la gigantesca nave da guerra Vasa, orgoglio della corona svedese quando fu inaugurata il 10 agosto 1628. Peccato che pochi minuti dopo essere salpata dal porto di Stoccolma, probabilmente a causa del peso eccessivo e mal distribuito, la nave sia affondata insieme a una gran parte delle persone presenti a bordo. Il Vasa è stato recuperato solo nel 1961, e nel museo è possibile ammirare l’enorme vascello finemente restaurato – pensate che è composto al 98% di parti originali -, oltre a scoprire qualcosa in più sul difficile lavoro di recupero e sulla vita in Svezia di inizio 1600.
 
Orario apertura Museo Vasa: estate 08:30-18; inverno 10-17
Costo ingresso: 130 sek (circa 13 euro); gratuito con Stockholm Pass

 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
Il magnifico vascello Vasa!

La seconda imperdibile tappa dell’isola di Djurgården è il Museo Skansen, ovvero il primo museo a cielo aperto del mondo, praticamente una specie di Svezia in miniatura!
Qui abbiamo passeggiato tra fattorie e casette provenienti da tutta la Svezia, smontate e rimontate una ad una. C’è una vera e propria ricostruzione di un villaggio svedese con la posta, la banca, la scuola, la panetteria (qui ho fatto la mia seconda colazione a base di dolcetti alla cannella e alla marmellata ) e varie altre botteghe in cui personaggi in abiti d’epoca svolgono dimostrazioni degli antichi mestieri. 

La zona del bioparco, invece, mi è piaciuta un po’ meno. Da una parte mi incuriosiva moltissimo dato che ospita animali nordici come alci, renne, lupi e linci (cioè dai, vedere le renne è un piccolo sogno di bambina che si avvera!), ma dall’altra si tratta comunque di uno zoo, in cui gli animali sono chiusi tra recinti. Non so, magari vengono anche trattati benissimo, ma si trovano comunque al di fuori del loro habitat naturale e questo un po’ mi disturba. 😐
Che vi interessino o meno gli animali, comunque, lo Skansen è talmente grande che potreste passarci anche una giornata intera! Lo consiglio soprattutto a famiglie con bambini e in giornate di sole: essendo tutto all’aperto non deve essere il massimo sotto la pioggia.
 
Orario apertura Museo Skansen: 10-18 (variabile a seconda della stagione)
Costo ingresso: 160 sek (circa 16 euro); gratuito con Stockholm Pass
 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole

 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole

 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
<3 <3 <3

Dopo la visita allo Skansen, io vi consiglio di passeggiare all’interno del Parco Reale di Djurgården verso il Rosendals Trädgård, ovvero un suggestivo giardino con serre e piccoli appezzamenti di terra in cui vengono coltivati fiori e piante di ogni tipo. Il posto è graziosissimo e super colorato, decorato in uno stile un po’ shabby-chic che io adoro. Ve lo consiglio per una pausa pranzo a base di prodotti biologici (coltivati proprio qui in questo giardino!) o per una fika dopo una pedalata in giro per la città. La camminata dopo i musei e il parco ci aveva distrutti, ma questo posticino ci ha rimessi al mondo! 
 
Orario apertura Rosendals Trädgård: estate 11-17; inverno 11-16
Costo ingresso: gratuito (se acquistate qualcosa da mangiare ovviamente si paga! 🙂 )

 
Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole

 

Tre giorni a Stoccolma: Södermalm

Stoccolma non è solo pulita, ordinata ed elegante, ma ha anche un lato hipster e alternativo: per scoprirlo basta recarsi sull’isola di Södermalm, nella zona meridionale della città.
Qui infatti si trovano tante botteghe e negozi di artigianato, oggettistica particolare e abbigliamento vintage, oltre a tanti locali pieni di giovani per passare la serata.

Oltre ai negozietti, vi voglio dare altri due buoni motivi per visitare l’isola di Södermalm: il primo è Ivar Los Park, un minuscolo parco in collina da cui si può ammirare lo skyline di Stoccolma in tutta la sua estrema bellezza.
Non esagero: dal parco si accede, tramite un cancelletto, a Monteliusvägen, un sentiero panoramico sopraelevato con vista su tutta la città vecchia.
Qui ho assistito a uno dei tramonti più intensi di tutta la mia vita, senza esagerare.
Non scorderò mai le sfumature di rosso, arancio e rosa di cui si colorano i palazzi di Gamla Stan al calar del sole. 

 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole

 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
La terrazza nascosta dell’Ivar Los Park 🙂

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
Tramonto urbano

L’altro buon motivo per visitare Södermalm è Fotografiska, il  museo di fotografia contemporanea che ospita mostra temporanee, corsi di fotografia ed eventi particolari. Lo consiglio più che altro agli appassionati del genere: se non siete amanti di questo tipo di arte forse potrebbe risultarvi un po’ noioso. In ogni caso la location è spettacolare: il museo si trova in un palazzo in stile art nouveau industriale di inizio ‘900, con un bar/ristorante all’ultimo piano dalle grandi vetrate e una vista mozzafiato su tutta la baia.
Fotografiska, inoltre, è l’unico museo di Stoccolma ad avere orari di apertura molto prolungati, il che lo rende perfetto per una serata “alternativa” all’insegna della cultura!

 
Orario apertura Fotografiska: 09-23; giov, ven, sab 09-01
Costo ingresso: 145 sek (circa 14 euro); gratuito con Stockholm Pass

 

Tre giorni a Stoccolma: Norrmalm e Östermalm

I quartieri di NorrmalmÖstermalm sono decisamente i meno caratteristici di Stoccolma, ma se avete tempo a disposizione vale comunque la pena farsi un giro da queste parti.

Norrmalm è il cuore moderno della città e il luogo in cui inizierà la vostra visita nella capitale della Scandinavia: è in questo quartiere che, infatti, si trovano la Centralstationen e il Cityterminalen, rispettivamente la stazione dei treni e degli autobus di Stoccolma.
Questo quartiere è il paradiso in terra per chi ama lo shopping in grandi centri commerciali, boutique raffinate e le cene in ristoranti alla moda. Visto che tutto ciò non fa per me, io ho frequentato Norrmalm solo per i collegamenti con l’aeroporto e per imbarcarmi sul battello che ci ha fatto scoprire la città da un punto di vista diverso… dall’acqua!

Tra le tante crociere proposte noi abbiamo scelto Under the Bridges of Stockholm di Stromma: in genere non amo particolarmente questo tipo di tour organizzati, ma devo ammettere che l’esperienza stavolta è stata più che positiva. Il giro è durato oltre 2 ore, l’imbarcazione non era troppo affollata (quindi siamo stati liberi di muoverci, fare foto e goderci il panorama in totale libertà) e inoltre l’audioguida in italiano inclusa era interessante e ci ha fatto scoprire un sacco di cose sullo stile di vita svedese e sulla città di Stoccolma.
 
Orario Under the Bridges of Stockholm tour: 10-17 con partenza ogni ora, solo in alta stagione
Costo tour: 252 sek (circa 24 euro); gratuito con Stockholm Pass
 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
Under the Bridges of Stockholm Tour

Östermalm è una delle zone più ricche ed esclusive di Stoccolma, con palazzi signorili e raffinati e locali prestigiosi (e molto cari!). Io vi consiglio di passare di qui per ammirare gli edifici eleganti del lungo viale Strandvägen, che regala bellissimi scorci sullo skyline della città dall’altra parte dell’acqua.
Per fotografare il viale in tutto il suo splendore fermatevi sul Djurgårdsbron, il ponte che collega Östermalm all’isola di Djurgården.

 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
Attraversando il Djurgårdsbron

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
L’eleganza di Strandvägen

 

Info utili: come muoversi, dove mangiare e dove dormire

 
Come raggiungere il centro di Stoccolma dall’aeroporto di Arlanda e come muoversi:

L’aeroporto di Arlanda si trova a circa 40 km dal centro città. Le opzioni più consigliabili per raggiungere Stoccolma sono due: l’Arlanda Express e la navetta aeroportuale Flygbussarna. Almeno che non troviate un’offerta eccezionale sul web per l’Arlanda Express, io vi consiglio di acquistare i biglietti del Flygbussarna. Il bus è puntualissimo, comodo, parte ogni 10-15 minuti dall’aeroporto e impiega circa 50 minuti per raggiungere Cityterminalen. Considerando che online ho pagato 198 sek a persona (circa 19 euro) per il biglietto di andata e ritorno, e che invece l’Arlanda Express che mi sarebbe costato l’equivalente di 44 euro a persona a/r (follia pura!!), capite bene che la scelta, per quanto comoda, è stata giusto un tantino obbligata.

Per spostarci a Stoccolma abbiamo deciso di acquistare la Travelcard Access valida per 72 ore al costo di 250 sek a persona (circa 24 euro), utilizzabile su tutti i mezzi pubblici della città (tranne che per raggiungere o tornare dall’aeroporto, ovviamente). Il costo non è basso ma considerando che il nostro hotel non era centralissimo, direi che è stato un acquisto fondamentale. Calcolate che un biglietto singolo della metro costa l’equivalente di 3,50 euro! :O
 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole
Per raggiungere Stoccolma abbiamo volato Norwegian… ottima compagnia!

 
Dove e cosa mangiare a Stoccolma:

Adoro assaggiare il cibo locale, ma devo ammettere che la cucina svedese non è diventata una delle mie preferite. Nonostante ciò ci sono comunque dei piatti che ci sono piaciuti! Noi in particolare abbiamo apprezzato le famose köttbullar, ovvero le polpette di carne accompagnate da purè di patate e mirtilli, le aringhe fritte e il classico kanelbulle, il dolce rotolino alla cannella che dà dipendenza!
 
Per provare alcune di queste prelibatezze di consiglio due posticini in particolare:

Nystekt Strömming: baracchino che vende street food di pesce, in particolare aringhe cucinate in vari modi. Il costo è molto basso per essere a Stoccolma, e la qualità è ottima! Le porzioni sono molto abbondanti, noi abbiamo preso un piatto di aringhe fritte con purè e contorni vari e lo abbiamo condiviso in due. Prezzo medio: 9 euro a piatto.

Rosendals Tradgardkafe: questo è il grazioso caffè che si trova nella bellissima serra sull’isola di Djurgården, di cui vi ho parlato in precedenza nel post. Qui vengono proposti piatti con ingredienti biologici, insalate e zuppe, oltre a tantissimi dolcetti di vario tipo. Il caffè è self-service e si può pagare solo con carta di credito. Prezzo medio: 28 euro a testa.
 

Classici piatti svedesi!

 
Dove dormire a Stoccolma:

Almeno che non vogliate dormire in hotel senza finestre o camerate con bagno in comune, i costi degli alloggi a Stoccolma in generale non sono certo economici. Noi siamo riusciti comunque a trovare un ottimo aparthotel, il Biz Apartment Gärdet, nel quartiere di Ladugårdsgärdet (zona residenziale con appartamenti nuovissimi e di design) al costo di 94 euro a notte in due, colazione a buffet inclusa. Il nostro bilocale (perché sì, era un appartamento e non solo una camera!) era ENORME, accogliente, luminoso e con tutti i comfort possibili e immaginabili. La fermata del bus con linee dirette per Cityterminalen e altre attrazioni turistiche era proprio accanto all’hotel.
Siamo stati benissimo e ci tornerei altre mille volte! 

 
Risparmiare sui costi degli ingressi:

Come avete visto, i costi di Stoccolma non sono proprio economici rispetto ai nostri standard. Per un weekend lungo ovviamente si può sopravvivere, ma se cercate un modo per risparmiare un po’ sui biglietti dei musei e i tour in battello io vi consiglio l’acquisto dello Stockholm Pass, la city card di Stoccolma che include l’ingresso gratuito a più di 60 attrazioni, monumenti e musei principali della città. Per maggiori info: stockholmpass.it.
 

Stoccolma 3 giorni cosa vedere isole

 

E VOI SIETE MAI STATI A STOCCOLMA?
QUAL E’ L’ISOLA CHE AVETE PREFERITO?
E IL PIATTO TIPICO PIU’ BUONO?
FATEMI SAPERE NEI COMMENTI!

 

Post in collaborazione con Visit Stockholm

 

AEREO

 

Rimani aggiornato sull’uscita dei nuovi post e dei nuovi concorsi per viaggiare gratis:

 

 

Tre giorni tra le isole di Stoccolma, la capitale della Scandinavia

2 pensieri riguardo “Tre giorni tra le isole di Stoccolma, la capitale della Scandinavia

  1. Mi hai fatto rivivere il mio weekend a Stoccolma dell’anno scorso: più o meno abbiamo visto le stesse cose, tranne Skansen dove non sono tornata perché ci ero già andata qualche anno prima.
    Ma quanto è bello Rosendals Trädgård? Noi lo abbiamo trovato per caso dopo aver percorso i sentieri in lungo e in largo. E la bancarella delle aringhe? È in assoluto uno dei miei food trucks preferiti 😍

    1. Silvia! Stoccolma mi ha sorpresa tanto, l’ho scelta un po’ per caso grazie all’offerta dei voli ma mi è piaciuta moltissimo! Rosendals Trafgard è una chicca, peccato ci fosse una bella fila per pranzare lì, ma è valsa la pena aspettare 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.