lake district

La poesia del Lake District nella contea di Cumbria

SPESSO L’INGHILTERRA VIENE ASSOCIATA SOLAMENTE A LONDRA, MA IN REALTA’ QUESTO PAESE OFFRE MOLTE ALTRE METE INTERESSANTI, ADATTE AD OGNI TIPO DI VIAGGIATORE. UNA DI QUESTE E’ IL LAKE DISTRICT, LA REGIONE DEI LAGHI IN CUMBRIA, NEL NORD OVEST DELL’INGHILTERRA. IN QUESTO POST VI RACCONTO DEI PAESAGGI MOZZAFIATO E DI COME RAGGIUNGERE IL LAKE DISTRICT!

 
AEREO
 
Avete mai sentito parlare del Lake District, la Regione dei Laghi nella contea di Cumbria?

Io non conoscevo affatto questa zona prima di recarmici per lavoro la scorsa estate, e adesso non vedo l’ora di tornarci. 
Negli ultimi tempi  mi sono accorta che il mio modo di viaggiare e i miei gusti stanno piano piano cambiando: la voglia di passeggiare nella natura, fare sport e semplicemente godersi dei paesaggi mozzafiato è sempre più forte, mentre fino a poco tempo fa io ero la classica tipa “da città”.
Il Lake District è proprio uno dei luoghi che mi hanno fatto capire che i viaggi a contatto con la natura sì, sono piacevoli anche più di una gita in città, eccome se lo sono!
Dimenticate il caos di Londra o delle grandi città inglesi, i palazzi e il cemento, qui nel nord dell’Inghilterra è tutta un’altra musica: pecore al pascolo, prati verdi, aria buona e fresca sono sono ciò che troverete nel Lake District.

I paesaggi di questa zona inoltre hanno ispirato alcuni poeti romantici che io adoro, come Coleridge e Wordsworth. L’appellativo con cui sono conosciuti, Lake Poets (che significa “poeti del  lago”) si deve proprio al fatto che vivessero nella Regione dei Laghi. 🙂
Wordsworth ha addirittura scritto una delle prime guide alla visita del Lake District, Guide to the Lakes!
Il Lake District ha ammaliato anche il famoso pittore paesaggista John Constable, tanto da portarlo a realizzare diversi quadri che ne omaggiano la bellezza, e la scrittrice inglese Beatrix Potter, che si trasferì nella Regione dei Laghi agli inizi del 1900.

 

lake district
Il lago di Derwentwater

 

Cosa fare nel Lake District

Con un numero sorprendente di laghi e di rilievi montuosi in un raggio di circa 45 chilometri, il Lake District è la meta ideale per chi ama le passeggiate nella natura e attività sportive all’aria aperta, ma anche per chi cerca un po’ di pace e tranquillità e desidera allontanarsi dalla vita frenetica della città.
In estate la zona è particolarmente affollata a causa del turismo, ma probabilmente è anche la stagione migliore per l’escursionismo e gli sport acquatici. Inoltre è possibile intrattenersi con escursioni in bicicletta e in canoa, fare campeggio e visitare siti storici nei dintorni… insomma è una meta adatta a tutti i gusti, anche a famiglie con bambini.

 

—> TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Una giornata a York, piccola perla inglese <—

 

Il lago più popolare – anche se ufficialmente non è chiamato “lake” ma “mere,” ovvero “stagno” – è sicuramente quello di Windermere, lungo oltre 16 chilometri e il più esteso di tutta l’Inghilterra.
Intorno a Windermere è possibile visitare i piccoli villaggi che si affacciano sulla riva, oppure potete prendere un battello da Bowness-on-Windermere e fare un giro del lago.
Io non l’ho visitata perché non era prevista dal nostro programma, ma a Windermere si trova anche la mostra The World of Beatrix Potter, tutta dedicata alla celebre scrittrice per bambini, l’ideale per chi viaggia con i piccoli! 🙂

 

lake district
Windermere © Jason Butler | Wikipedia

Altri laghi molto gettonati sono quelli di ButtermereBassenthwaite Lake (l’unico che porta davvero l’appellativo “lake“), Derwentwater, Ullswater (il luogo che ha ispirato Wordsworth a comporre la celebre poesia I Wandered Lonely as a Cloud), Wastwater, Coninston Water

Mentre esplorate il Lake District però vi consiglio di fare sosta anche in qualche paesino tipico.
Noi ci siamo fermati a Keswick, punto di partenza per le escursioni in barca sul Derwentwater, e l’ho trovato semplicemente delizioso! Qui ha vissuto il poeta Coleridge, trasferitosi a Keswick per stare vicino all’amico Wordsworth, che abitava a Grasmere.
Purtroppo era davvero pieno di gente (forse un po’ troppa), ma vale la pena fare un giretto nel paese, ricco di locande e negozietti. 
Vicino a Keswick poi è possibile visitare il Castlerigg Stone Circle, uno dei più antichi cerchi di pietre di tutta la Gran Bretagna (non esiste solo Stonehenge insomma!).

 

lake district
Castlerigg Stone Circle © David Baird | Geograph.org.uk

 

Come raggiungere il Lake District

Essendo stata al Lake District con un viaggio organizzato in cui facevo da accompagnatrice, ho raggiunto il Lake District con un pullman privato. Tuttavia è fattibilissimo visitare la Regioni dei Laghi in completa autonomia e con vari mezzi.

Gli aeroporti più comodi per dirigersi in Cumbria sono quelli di Manchester e Liverpool, su cui vola la mitica Ryanair da vari aeroporti italiani, quindi trovare qualche volo a basso costo non sarà difficile.

Per spostarvi al Lake District il mio consiglio è di noleggiare un’auto, il mezzo più comodo per visitare in totale libertà la regione, così avrete modo di fermarvi dove volete lungo la strada per fare foto e godervi il paesaggio, e non dovrete sottostare agli orari dei mezzi pubblici. 

Se non ve la sentite di prendere l’auto per la guida a sinistra o per evitare problemi con il parcheggio, è possibile raggiungere Windermere in circa due ore da Manchester sia in treno che in autobus. Per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale del Lake District.

Se invece preferite passare solo un giorno nel Lake District ma desiderate comunque avere un assaggio di questa magnifica regione, potete acquistare un’escursione organizzata con una delle tante agenzie che organizzano tour in giornata (ce ne sono anche da Londra!). Spesso questi tour comprendono il trasporto a Windermere, la crociera sul lago e la visita alla casa di Beatrix Potter con afternoon tea incluso. 
 

lake district
I tipici muretti a secco del Lake District © Diliff | Wikimedia

 

I wandered lonely as a cloud 

That floats on high o’er vales and hills,

When all at once I saw a crowd,

A host, of golden daffodils;

Beside the lake, beneath the trees,

Fluttering and dancing in the breeze.

 

                                                                                                                           William Wordsworth

 

lake district
La magia del lago di Derwentwater

E VOI SIETE MAI STATI AL LAKE DISTRICT? QUALI LAGHI E PAESINI AVETE VISITATO? E SE NON CI SIETE MAI STATI, VI PIACEREBBE PASSARE UNA VACANZA IMMERSI NELLA NATURA DELLA REGIONE DEI LAGHI? FATEMI SAPERE NEI COMMENTI! 🙂

 
AEREO
 

Rimani aggiornato sull’uscita dei nuovi post e dei nuovi concorsi per viaggiare gratis:

La poesia del Lake District 

32 pensieri riguardo “La poesia del Lake District nella contea di Cumbria

  1. ​Ci sono stata l’anno scorso durante il viaggio in Inghilterra, ho fatto tappa nella regione dei laghi proprio per visitare Hillfarm, la casa museo dove visse Beatrix Potter. Purtroppo però ho preso due giorni di pioggia ininterrotta, che come potrai immaginare non ha aiutato nell’apprezzare le amenità del luogo…Peccato, spero di tornarci un giorno (magari col sole!)

    1. Che peccato per la pioggia, purtroppo lì il clima è quello che è! Io sono stata più fortunata ma ci ho anche passato solo una giornata… mi piacerebbe tornarci per esplorare meglio la zona.
      Grazie per la visita Silvia! :*

  2. Sono stata in Inghilterra ormai parecchi anni fa, per una vacanza studio, vivevo in una famiglia a bournemouth e poi ho visitato Londra, ma so che ci sono moltissime zone come quella descritta da te che vale la pena conoscere. 🙂

  3. Che bel ricordo, ormai lontano, Wordsworth e il Lake District. Mai stata, ma parlo di studi scolastici.
    Confermo quel che dici Diletta, che a volte prediligono un certo tipo di vacanza e poi iniziamo ad essere attirati da mete diverse. Ultimamente io sento il richiamo di paesaggi come quelli che descrivi tu, piccoli paesi, il verde brillante, un lago, gli animali al pascolo, mettici anche la nebbia e la pioggerellina, perché no. Mi piace l’idea di alternare al caos cittadino l’idea di potermi immergere nella natura 🙂

    1. Per me è stata un’emozione visitare il Lake District, dopo aver studiato per tanti anni i poeti che amavano e scrivevano di quei luoghi.
      Concordo con te comunque, anche a me piace alternare città e natura, caos e pace 🙂 perché privarsi di qualcosa?

      Grazie per la visita! :*

  4. E’ vero, ammetto di essere fra quelle che dell’Inghilterra conoscono solo Londra, e credo che sia un vero peccato visto i posti meravigliosi che ci fai conoscere! Dovrò ritornarci!

  5. Ecco un altro viaggetto immersi nella natura che dovremo fare io e mio marito…perché il silenzio, la bellezza e la magia della natura a volte è difficile da battere. Infatti cerchiamo sempre di alternare un viaggio nel caos delle città ad uno nella tranquillità della natura. Questa zona mi era totalmente sconosciuta ma dalle foto e dal tuo racconto mi ispira tantissimo!!!

    1. Sono contenta ti sia piaciuto il racconto!
      Io sono sempre stata una “tipa da città”, ma negli ultimi tempi mi sono accorta che forse sto cambiando un po’ perché comincio ad apprezzare sempre di più le mete nella natura… e questo è successo anche grazie al viaggio in Inghilterra!

  6. Che bello il Lake DIstrict! Anch’io adoro l’Inghilterra, lo scorso anno ho fatto un fly&drive coast-to-coast da Liverpool a Whitby, passando per lo Yorkshire e sinceramente concordo con te: troppo spesso si pensa solo alle grandi città, quando invece sono destinazioni da scoprire e vivere così, lentamente. 😉

    1. Mi piace molto l’espressione che hai usato, “destinazioni da scoprire e vivere lentamente”… è proprio ciò che mi trasmette il Lake District e tutta la campagna inglese!

  7. Che nostalgia. La quiete della campagna inglese e del lake district sono ineguagliabili. Per quanto ami le grandi metropoli, sono questi paesaggi che mi consentono di staccare la spina e ricaricarmi. Bellissime foto 🙂

    1. La penso proprio come te Roberta. Amo visitare le città e i musei, ma posti come questo ti fanno veramente apprezzare la vita e il bellissimo pianeta in cui viviamo.

  8. Sono stata in Cumbria e ho visitato Sizergh Castle, ma non sono arrivata fino ai laghi e conto sempre di tornarci, dalle tue foto la voglia è ancora aumentata :-). Un posto davvero bellissimo!

    1. Sì il Lake District è stupendo! Non conoscevo comunque il Sizergh Castle… ci sono ancora tanti luoghi di cui non so niente in Inghilterra e che mi piacerebbe scoprire!

    1. E’ uno spettacolo della natura, non ne sapevo niente e mi ha sorpresa davvero 🙂 se trovi qualche volo low-cost per Manchester secondo me un salto ci sta tutto!

  9. Non avevo mai preso in considerazione questa zona, ma il tuo articolo mi ha fatto venire “l’aqcuolina in bocca”. Quasi quasi organizzo 🙂

    1. Ciao Mariacarla, mi fa piacere averti ispirata! Anche io prima di questa estate non avevo mai pensato al Lake District, e invece è una meta che mi ha colpito molto e in cui tornerei volentieri per una vacanza rilassante. Fammi sapere poi ci andrai! 🙂

  10. Uff…mi fai ricordare che devo andare al più presto in Gran Bretagna! Non sono mai stata neanche a Londra, ma più che altro mi affascinano questi luoghi di natura struggente e nostalgica.
    Post meraviglioso…ti catapulta in un’altra dimensione! *_*

    1. Grazie mille Rosaria, mi fa piacere ti sia piaciuto 🙂
      Se non sei mai stata in Inghilterra devi rimediare assolutamente, arghhhh! Londra non si può non vedere almeno una volta nella vita 😛
      Sto scrivendo tra l’altro un post su cosa fare gratis a Londra, magari ti potrà interessare!

      Un abbraccio

  11. Non avevo dubbi sul fatto che avessimo l’ennesima cosa in comune: anche a me piacciono tanto i poeti romantici! Con la citazione di Wordsworth mi hai riportato indietro nel tempo, a quando lo studiavo al liceo e poi all’università 🙂 Conoscevo il Lake District solo per sentito dire ma non ne ho mai approfondito la conoscenza…sembra davvero un bellissimo posto! Io sono una tipa da città dura e pura, ma un po’ di natura ogni tanto non la disdegno, anzi è fondamentale 🙂

    1. Ahah Agnese ma siamo gemelle separate alla nascita o cosa?! Tutte queste caratteristiche in comune cominciano a inquietarmi 😀 (scherzo ovviamente, anzi mi fa piacere!)
      Il Lake District a me è piaciuto tanto comunque e avrei davvero voluto fermarmi di più… spero di riuscire a tornarci una volta o l’altra, ma come si fa?! La mia lista di viaggio è praticamente infinita!

Lascia un commento