#lamagiadelricordo i miei viaggi del cuore

#LaMagiaDelRicordo: i miei viaggi del cuore

Dopo i viaggi, la fotografia è una delle mie più grandi passioni!
Non fraintendetemi – non ho la pretesa di essere una grande fotografa, anzi. Adoro scattare fotografie però perché mi permettono di conservare un ricordo tangibile di qualcosa di unico: un momento felice, un tramonto mozzafiato, un luogo particolare che voglio ricordare sempre.

Il sito FotoRegali.com, grazie al quale è possibile stampare prodotti fotografici personalizzati, ha lanciato la campagna #LaMagiaDelRicordo, nella quale i blogger (ma non solo!) sono invitati a condividere su blog e social i ricordi di viaggio preferiti.

Sono stata moltissimo a pensare di quale destinazione avrei potuto parlare, ma ogni viaggio che ho fatto nella mia vita in qualche modo mi ha lasciato dei ricordi felici e indelebili.
Non è stato semplice quindi, ma alla fine ho deciso di concentrarmi sui ricordi di tre viaggi relativamente recenti che in qualche modo mi hanno segnata, quei viaggi a cui penserò sempre e comunque col sorriso sulle labbra anche a distanza di anni e anni! 

 

1. New York, 2016

Da vera cinefila e appassionata di serie tv, New York la sognavo fin da quando ero bambina. L’ho vista così tante volte in tv o al cinema, che quando ci ho messo piede per la prima volta mi è sembrato quasi di essere a casa.
Avete presente quella sensazione che si prova quando si incontra un grande amico dopo tanto tempo?
Ecco, New York mi ha fatto proprio questo effetto.
Una città caotica, folle, dispersiva… che però allo stesso tempo ti fa sentire al sicuro, ti fa sentire a tuo agio, ti fa sentire vivo.

Per rivivere i ricordi di questo viaggio ho scelto tre fotografie particolarmente rappresentative: Strawberry Fields a Central Park, uno scatto che mi ritrae sul Top of the Rock, e una foto del Ponte di Brooklyn scattata lungo l’East River, in una calda e tranquilla mattina di agosto.
Dopo aver ammirato per così tante volte questi luoghi tramite uno schermo, essere lì di persona è stato un vero e proprio sogno divenuto realtà. 
 

#lamagiadelricordo i miei viaggi del cuore (1)

 
#lamagiadelricordo i miei viaggi del cuore (1)
 

#lamagiadelricordo i miei viaggi del cuore (1)

 

2. Atene, 2016

Atene è stato uno di quei viaggi decisi così, all’improvviso, seguendo l’istinto.
Complice un buono Ryanair da sfruttare, il mio compleanno e la mancanza degli amici conosciuti in Erasmus che non vedevo da tanto (troppo) tempo, lo scorso ottobre ho deciso di partire per la capitale greca per qualche giorno.
Ho preso in affitto una piccola stanza su Airbnb a due passi da piazza Monastiraki, e lì mi sono incontrata con Agata (sì, proprio la ragazza polacca che sono andata a trovare a Breslavia un paio di anni fa!).
Il nostro piano? Fare le turiste in città e rivedere il nostro amico greco Philippos!

Tra sessioni fotografiche dei monumenti storici di Atene, mangiate epiche a base di souvlakigyros pita e liquori greci e passeggiate nelle zone più alternative della città, cinque giorni sono letteralmente volati.
Per ricordare questo splendido viaggio ho scelto la foto di una tipica tarvenetta greca, disordinata e un po’ shabby ma dai sapori ottimi, uno scatto rubato presso il Giardino Nazionale di Atene, oasi di pace e serenità, e un selfie che ritrae me e Agata davanti al Tempio di Zeus Olimpio, stanche ma felici dei nostri giri!

Quanta bellezza 
 
#lamagiadelricordo i miei viaggi del cuore (1)
 

#lamagiadelricordo i miei viaggi del cuore (1)

 

#lamagiadelricordo i miei viaggi del cuore (1)

 

3. Malaga, 2014

Malaga nel mio cuore ha e avrà sempre un posto speciale, forse anche più di Valencia, città in cui ho passato l’Erasmus.
A Malaga ho trascorso tre mesi per un tirocinio universitario, e quei tre mesi sono stati tra i più significativi della mia vita finora.

Ci sono stati momenti no e momenti in cui mi sentivo sola e avevo nostalgia di casa, però lì ho avuto la possibilità di conoscere persone meravigliose da tutto il mondo, di lavorare con colleghi da cui ho imparato molto e di migliorare notevolmente il mio spagnolo.

Se a Valencia ho vissuto come una vera studentessa Erasmus, partecipando a feste e serate con altri studenti stranieri, a Malaga ho vissuto come una vera “local, bazzicando negli stessi posti frequentati dai malagueñi… l’aperitivo con le tapas in centro, jogging lungomare, i film al cinema in spagnolo, le gite fuori porta la domenica.

Le foto simbolo che ho scelto per ricordare questo periodo sono un dettaglio del delizioso centro storico di Marbella, uno dei paesini più carini della Costa del Sol, il banco del pesce al Mercado Central de Atarazanas di Malaga, il tramonto visto dalla terrazza del mio splendido appartamentino nella zona di Pedregalejo, e uno scatto con alcuni degli amici più cari conosciuti in quel periodo.

Le persone e i luoghi di questo lungo viaggio li porterò sempre dentro di me ma adoro, di tanto in tanto, mettermi a sfogliare gli album di vecchie foto, per ritornare con la mente e con il cuore ai momenti più felici e spensierati.

Credo che sia proprio questo il senso di una foto e de #LaMagiaDelRicordo, non trovate? 
 

#lamagiadelricordo i miei viaggi del cuore (1)

 

#lamagiadelricordo i miei viaggi del cuore (1)

 

#lamagiadelricordo i miei viaggi del cuore (1)

 

#lamagiadelricordo i miei viaggi del cuore (1)

 

 E VOI CHE RAPPORTO AVETE CON LE FOTO?
VI PIACE SCATTARLE E RIGUARDARLE A DISTANZA DI TEMPO? 

QUALI SONO I VOSTRI VIAGGI DEL CUORE, QUELLI CHE RICORDERETE SEMPRE COL SORRISO
ANCHE A DISTANZA DI ANNI E ANNI? 
FATEMI SAPERE NEI COMMENTI!

 
AEREO
 

Rimani aggiornato sull’uscita dei nuovi post e dei nuovi concorsi per viaggiare gratis:


 

#LaMagiaDelRicordo: i miei viaggi del cuore

17 pensieri riguardo “#LaMagiaDelRicordo: i miei viaggi del cuore

  1. Anch’io adoro scattare foto! Mi piacerebbe saper beccare la luce giusta, l’impostazione manuale corretta… non succede mai, ma continuo a fotografare come se non ci fosse un domani.
    Mi sono piaciuti tanto i racconti legati alle immagini che hai scelto, proverò a fare un post simile a breve e sicuramente anche la mia esperienza Erasmus ci sarà dentro.
    Buona domenica Diletta :*

    1. Ma quante cose abbiamo in comune Celeste! A parte lo stile fotografico (eheh :D) anche io sono stata in Erasmus… tu dove? Io come ho accennato nel post sono stata a Valencia e poi a Malaga per un tirocinio!

      1. Ma veramente!!!
        Io sono stata a Praga per 5 mesi ormai 10 anni fa, è stato un periodo magico che mi manca tantissimo! Di fare un tirocinio universitario all’estero non ci avevo pensato, accidenti a me!

        1. Eheh io ero talmente in modalità “nostalgia Spagna” che sono tornata a febbraio 2014 a casa e a marzo stato già facendo l’application per ripartire a settembre :’)
          Ma è così che quindi hai conosciuto il tuo ragazzo? Mi pare di aver capito che lui fosse o avesse dei parenti da quelle parti, sbaglio?

          1. Occasione sprecata per me, uffa! Dove l’hai fatta l’università, a Firenze o a Pisa?
            Quella col mio ragazzo è una storia un po’ intrecciata 😀 Diciamo che la passione per la Repubblica Ceca ce l’avevo da prima, da quando i miei mi portarono a Praga nel 2000. Mi piacque talmente tanto che decisi seduta stante che ci sarei tornata per un lungo periodo, da lì la decisione di studiare ceco per un Erasmus. Pavel è di una città a circa 100km da Praga, e ci siamo in realtà conosciuti su internet su un forum di calcio 😀 quando sono poi partita per l’Erasmus lui lavorava a Praga, ma erano almeno 3-4 anni che ci sentivamo via internet. Scusa il papiro, ma non sapevo come spiegarla più breve di così!

          2. L’università l’ho fatta a Pisa, sia triennale che specialistica 🙂
            Dai ma senti lì che storia! Era proprio destino allora che doveste stare insieme!

  2. Io sono una fotografa terribile! Non riesco mai a rendere l’idea nelle foto di quello che ho in mente 😉 Ma anche se la maggior parte delle volte le mie fotografie sono orrende, mi piace guardarle e riguardarle, anche a distanza di anni. Mi sembra di tornare indietro nel tempo, e di visitare di nuovo dei posti che non vedo da tanto tempo.

    1. La penso proprio come te Silvia! Anzi, spesso le foto che mi piace riguardare sono proprio quelle sfocate o venute malissimo ma che magari ritraggono amici di vecchia data e bei ricordi.

  3. Che bello questo viaggio tra ricordi e fotografie! Le tue parole, unite ai tuoi scatti, mi hanno trasmesso le emozioni legate ai posti che porti nel cuore. Ho sorriso perché New York è anche il mio viaggio del cuore… proprio poco fa, camminando per strada, mi è venuta in mente una sera in cui sono arrivata in treno da Boston, e sono tornata a casa attraversando le strade sempre affollate di Manhattan. Mi sono sentita parte di quella città e ho provato un senso di meraviglia, perché sembrava tutto “normale” eppure era speciale – perché NY lo è!

    1. Che bellezza, NY ha un fascino irresistibile… non si può rimanere indifferenti di fronte a lei!
      Se le circostanze lo permettessero mi ci trasferirei immediatamente! <3

  4. Adoro riguardare le foto, da mamma riguardo spesso quelle delle mie bambine e vedo come il tempo scorre inesorabile. Da viaggiatrice lo faccio spesso per rivivere quelle emozioni che mi hanno fatto sognare durante i miei viaggi. Per fortuna esistono le prove di tutto ciò che abbiamo fatto, racchiuse in una foto che ha immortalato il momento.

    1. Che belle parole 🙂 anche io adoro riguardare le vecchie foto, specialmente quelle che mi ricordano momenti speciali insieme a persone che non vedo da tempo. Sarò una nostalgica, ma di tanto in tanto mi piace perdermi in certi ricordi!

  5. Le foto sono l’unica cosa che possiamo portarci appresso con il passare del tempo. I ricordi possono svanire e sfumare, la mente può dimenticare o tralasciare dei dettagli che prima invece erano nitidi, ma le foto.. beh quelle sono il tesoro più prezioso che ci può rimanere. Dopo ogni viaggio tendo sempre a mettere in una cartella le fotografie più importanti e che immortalano i momenti dove mi sentivo serena e felice come non mai, poi vado e le faccio sviluppare, inserendole in un piccolo album ricordo. Ho sempre paura che il pc o l’hard disk esterno giochino brutti scherzi 😀 ..
    Insomma appoggio pienamente questo post, dove ci racconti i tuoi momenti più magici <3 e sono tutti posti bellissimi che mi piacerebbe visitare un giorno o l'altro. Un bacio!

    1. Ciao Francesca!

      Anche io dopo ogni viaggio raccolgo tutte le foto in cartelle, e nei momenti di nostalgia di tanto in tanto le riapro e con la mente torno là, nei luoghi immortalati. Il mio ragazzo odia fare le foto e non ne fa mai neanche UNA quando siamo in giro… io non potrei mai, adoro scattare foto e riguardarle a distanza di tempo!

      1. Penso proprio che i pc pieni di foto stiano supplicando pietà oramai.. adesso che abbiamo cellulari, reflex e quant’altro addio 😀 .. Comunque ti giuro che anche il mio ex era così! Odiava proprio le foto e si lamentava anche quando ero io che ne facevo troppe..ma che ci possiamo fare, è quasi un’ossessione! Per fare un viaggio dove non faccio foto me ne sto a casa 😀

        1. Ahah stessa cosa Francesca! Sapessi le tragedie quando gli chiedo di farmi UNA foto :’) per fortuna non sono particolarmente fotogenica quindi le foto preferisco farle ai paesaggi 😉

Lascia un commento